martedì 27 novembre 2012

L'eredità di Calligaris

A volte una mentalità ottusa e conformista si limita a causare pregiudizi e dissapori, ma estesa a un gruppo di persone che detiene una forma di potere essa potrà privare l’umanità delle scoperte più geniali.
La storia che segue appartiene al secondo tipo, ma ha un lieto fine.
Iniziamo con un viaggio a ritroso nel tempo. 1901: un giovane laureando in medicina, il nostro Calligaris, discute la sua tesi di laurea dal titolo Il pensiero che guarisce all’Università di Bologna. Nello stupefacente trattato, Calligaris esamina le origini dell’allora nascente psicoterapia, scorgendone tracce già nelle primitive forme religiose del passato, fino a dimostrare l’influenza che lo spirito esercita sul corpo, precorrendo di svariati decenni le recenti conquiste psicologiche, neurolinguistiche, ecc. «Ogni suggestione - scrive - ha la tendenza a realizzarsi, ogni idea ha la tendenza a tradursi in atto: vale a dire, fisiologicamente parlando, ogni cellula cerebrale influenzata da un'idea influenza a sua volta le fibre nervose che devono realizzare quest’idea».

 

mercoledì 21 novembre 2012

Percorsi di DermoAlchimia

-->
La Quinta Via©

La Quinta Via è un percorso di DermoAlchimia che guida al risveglio l’essere umano, conducendolo passo per passo nel magico reame dell’inconscio, dove potrà incontrare la grande guida, il vero maestro e riscoprire le proprie facoltà superiori.

«La libertà è in definitiva l’obbiettivo ultimo di questo cammino… Si tratta di ricostruire l’immenso mosaico che rappresenta noi stessi, la nostra identità, la nostra anima, per sostituire l’immagine che altri hanno coniato per noi procurandoci un apparire invece di un essere».
Dal libro La quinta via, di Samantha Fumagalli e Flavio Gandini

 
-->
DermoAlchimia della Felicità©

Cos’altro è la felicità se non l’obbiettivo ultimo (e in realtà primo) di ogni essere umano e di ogni alchimista?
DermoAlchimia della Felicità è un percorso in dieci tappe che culmina nel raggiungimento di una vita più felice e soddisfacente. Perché la felicità è un dovere e un diritto per ogni creatura vivente, la felicità è un tesoro di inestimabile valore, “nascosto” sotto gli occhi di tutti...
DermoAlchimia della Felicità svela i dieci segreti alchemici per trasformare una vita di piombo in una vita d'oro, utilizzando anche la mappa cutanea della felicità, come bussola indispensabile per orientarsi nel cammino.


DermoAlchimia Astrologica©

L’astrologia ha sempre esercitato un fascino speciale sull’umanità, non conosco persona che, almeno in un’occasione, non abbia provato la curiosità di sapere qualcosa sul proprio segno zodiacale, o non abbia sbirciato l’oroscopo su un giornale, o non abbia domandato, o si sia sentita chiedere, “di che segno sei?”...

Da oltre cinquemila anni, quest’arte antica, ha chiamato a sé le più grandi civiltà del passato, le menti più brillanti, gli studiosi più geniali. Si pensi alla civiltà babilonese, a quella egizia o indiana e naturalmente quelle a noi più prossime come la greca e la romana...
Nell’ambito del singolo possiamo ricordare illustri personaggi del calibro di Tolomeo, Pitagora, Talete, Galilei, Keplero, Paracelso, Ermete Trismegisto, San Tommaso D’Aquino, Bacone, Sant’Agostino...

Personalmente, credo che la vera astrologia sia quella sopravissuta nei secoli e attiva nell’interesse dei geni della storia, e non quella dei rotocalchi, accessibile al grande pubblico.

L’esperienza astrologica mi ha guidato verso una rete di connessioni meravigliose fino a scoprire che le cose del mondo sono unite da fili, invisibili all’occhio, ma percorribili dal cuore e dal pensiero, e grazie ai quali si possono comporre frammenti di conoscenza.
Il percorso di uno di quei fili è un percorso dal curioso andamento a spirale che dagli astri conduce agli dei, dagli dei all’alchimia, dall’alchimia alla Dermoriflessologia, per tornare, infine, su se stesso, ma a un’ottava superiore.




DermoAlchimia®

Cos’è la DermoAlchimia?

La DermoAlchimia è la Dermoriflessologia al servizio dell’Anima e dello Spirito, ovvero è la strada dermoriflessologica che ci aiuta a compiere l’opera alchemica, la Grande Opera, la Liberazione dello Spirito e che ci giuda verso la Pietra Filosofale.

Alchimia

L’alchimia si basa su un principio cardine dell’ermetismo, secondo il quale gli uomini sono burattini nelle mani di “presenze invisibili” che li fanno agire, pensare, sentire.
Ma come può l’uomo liberarsi da un tale condizionamento esistenziale?
L’opera alchemica ne traccia il sentiero: attraverso la presa di coscienza, l’individuo deve morire a se stesso, disidentificandosi dal suo essere burattino, per poi rinascere e integrare via via la sua essenza divina, nella quale è racchiuso il vero potere.

Dermoriflessologia

La Dermoriflessologia è la tecnica riflessologica che utilizza la pelle come specchio della sfera psichica e somatica. Essa può leggere le emozioni, i sentimenti e i pensieri che sorgono nell’individuo, può leggere le condizioni fisiche di benessere o malessere, ed essere così un efficiente metodo di indagine del microcosmo uomo, ma può altresì creare delle ancore per indirizzare i pensieri, i sentimenti e le emozioni, per polarizzare i sogni, insomma, per svolgere un vero e profondo lavoro di conoscenza di se stessi.
Inoltre, attraverso la Dermoriflessologia, possiamo risvegliare molte facoltà superiori, come la volontà, la chiaroveggenza, la telepatia e molto altro ancora.

DermoAlchimia

Il processo alchemico può venir validamente supportato dalla Dermoriflessologia, in quanto questa disciplina, usando la pelle come interfaccia, permette di istaurare un dialogo con la parte più profonda di noi e con le irradiazione che dal macrocosmo si riflettono su di noi allo scopo di portare a compimento la trasmutazione alchemica spirituale.


martedì 20 novembre 2012

Cambiamento

«Ti devi assumere la responsabilità di essere qui, in questo mondo meraviglioso, in questo tempo meraviglioso. Devi imparare a far contare ogni tuo atto, dal momento che resterai in questo mondo solo per breve tempo, troppo breve in verità per assistere a tutte le sue meraviglie.
Se non rispondi a questa sfida, è come se tu fossi morto.
Allora, se non pensi che la tua vita debba durare per sempre, che cosa aspetti? Perché questa esitazione davanti al cambiamento?»

Carlos Castaneda

domenica 11 novembre 2012

Essenza della volontà

“Il singolo uomo non sperimenta mai, da sveglio, la vera essenza della sua volontà. Da sveglio sperimenta l’essenza della sua vita di rappresentazione, come in sogno sperimenta l’essenza del sentimento, ma egli dorme parzialmente, pur essendo desto, per quanto concerne la sua volontà.
Andiamo per il mondo come cosiddette persone deste; ma in realtà siamo desti solo per le rappresentazioni, siamo desti a metà, ossia sognanti riguardo ai sentimenti e completamente addormentati riguardo alla volontà. Non facciamoci illusioni in proposito.”
Così diceva Rudolf Steiner, replicando e rafforzando gli insegnamenti di tutti i grandi maestri. Eppure ancora oggi queste frasi danno fastidio, il naso si arriccia, la mente non vuole credere, perché disturba profondamente sentirsi dire di essere un automa, una macchina, un dormiente. L’ego si ribella e si gonfia davanti a una simile affermazione, ma per arrivare da qualche parte bisogna partire da qui, altrimenti sarà una falsa partenza. La partenza di un dormiente, l’ennesimo altro viaggio privo di volontà.